google-site-verification: google437ecac5d3a138a1.html
Dall’8 al 10 giugno 2022 l’ICPAL partecipa alla XXVII edizione di Restauro – Salone Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali”, che si svolgerà presso il quartiere fieristico di Ferrara.
 
Economia, Conservazione, Tecnologie e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali: questi sono i punti cardine del Salone Internazionale del Restauro di Ferrara, prima manifestazione del settore presente fin dal 1991 nel panorama fieristico internazionale.
 
L’ICPAL partecipa con incontri e laboratori nell’ambito del programma di eventi del Ministero della Cultura.
Il MiC avrà infatti un’area dedicata di circa 500 mq – tra sale convegni e stand istituzionale –  situata nel padiglione 3, il cui allestimento è stato curato dal Servizio VI del Segretariato generale, che ha coordinato anche la partecipazione degli oltre 50 Istituti ministeriali.
Una straordinaria vetrina per raccontare le attività istituzionali del MIC, per illustrare – attraverso incontri, laboratori e filmati – i lunghi e complessi restauri condotti dagli Istituti di Alta Formazione e Studio, e promuovere nuove prospettive di accesso al mondo del lavoro nel settore della cultura e dei beni culturali.

Il programma scaricabile con tutti gli incontri e i laboratori del MiC è disponibile al seguente link: https://cultura.gov.it/evento/restauro-salone-internazionale

 
PROGRAMMA dell’ICPAL:
 
🗓 Mercoledì 8 giugno
Sala LABORATORI MiC
🕦 11.30-13.30 e 14.30-16.30
Laboratorio a cura della Scuola di Alta Formazione e studio (SAF) dell’ICPAL.
  • Realizzazione di piccoli volumi con cucitura a sopraggitto di tipo giapponese, chiamata fukurotoji
  • Confezionamento di segnalibri con cucitura decorativa che riprende le corregge della legatura d’archivio
🗓 Giovedì 9 giugno
Sala LABORATORI MiC
🕦 11.30-13.30 e 14.30-16.30
Laboratorio a cura della SAF dell’ICPAL
  • Prove di colore di miniature
  • Realizzazione scatole di piccole dimensioni
🗓 Venerdì 10 giugno
Sala B MiC
🕤 9.30 – 11.30
ICPAL: SPERIMENTAZIONE E RESTAURI DELLA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE E STUDIO
Incontro a cura della SAF e dei laboratori scientifici dell’ICPAL
Introduce e modera:
Alessandra Marino Direttore ICR, in rappresentanza di Mario Turetta Direttore generale avocante ICPAL
Interventi
🔸 “Dietro le quinte dei libri animati: meraviglie cartotecniche nei volumi di fine ‘800”
Sara Guizzo Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sul restauro di tre libri animati realizzati nella seconda metà dell’800 tra Italia, Francia e Germania e attualmente conservati presso la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino. Attraverso indagini diagnostiche, ricerche bibliografiche e un restauro rispettoso delle caratteristiche costruttive dei diversi materiali e del passaggio del tempo è stato possibile ripristinare il corretto funzionamento dei dispositivi mobili.
🔸 “Il fondo fotografico dell’Ufficio Razza presso il Gabinetto del Ministero della Cultura Popolare. Problematiche conservative e restauro di stampe alla gelatina ai sali d’argento”
Federica Riccio Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sul restauro di fotografie raffiguranti “tipi regionali italiani”, prodotte dall’attività istituzionale del Mistero della Cultura Popolare, dalla sezione “Gabinetto Ufficio Razza”. Lo studio del fondo, conservato presso l’Archivio Centrale dello Stato, è frutto della ricognizione delle singole unità, tra le quali sono state selezionate cinque stampe fotografiche. Su di esse è stato stabilito un protocollo operativo da applicare all’intero fondo, considerata l’omogeneità della casistica dei danni.
🔸 “Vite oltre. Documenti e umanità dietro un filo spinato che ha cambiato la storia”
Sara Belligno Laureata SAF ICPAL
L’oggetto dell’intervento è il restauro di atti ufficiali, documenti privati e fototessere di deportati provenienti dal campo di concentramento di Flossenbürg e attualmente conservati all’ITS – International Center on Nazi Persecution di Bad Arolsen in Germania. Scritti su carta ‘moderna’, i documenti presentano problematiche conservative molto complesse, che rappresentano una sfida per i restauratori.
🔸 “Hyakkiyagyō 百鬼夜行 – La parata notturna dei 100 demoni: restauro e conservazione di un emakimono di fine Ottocento”
Carlotta Petruccioli Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sullo studio e il restauro di un rotolo giapponese (emakimono 絵 巻 物) proveniente dalla collezione Ragusa del Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” di Roma. Il rotolo è un’opera narrativa illustrata in senso orizzontale, sviluppatasi in Giappone tra XI e XVI secolo. Si tratta di una delle tipologie di montaggio più antiche: il termine “emakimono” significa “dipinto/oggetto arrotolato” e unisce testo e immagini.
🔸 “I nuovi progetti di ricerca dei laboratori scientifici dell’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro (ICPAL)”
Paola Biocca Chimico, supporto ALES presso ICPAL
Matteo Montanari Biologo, supporto ALES presso ICPAL
Saranno presentati i progetti scientifici attualmente in corso presso l’ICPAL.  In particolare, in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Catalogazione e Documentazione (ICCD), sarà illustrato un progetto che riguarda la caratterizzazione del degrado di un fondo di lastre fotografiche in vetro alla gelatina d’argento risalenti all’inizio del ‘900, interessate da un’intensa contaminazione biologica. Le analisi condotte con un approccio multi-disciplinare (indagini biomolecolari, microscopia elettronica e analisi chimiche non invasive) sono di supporto documentale al progetto del fotografo spagnolo Juan Fontcuberta, che nel corso della sua recente “residenza d’artista” presso l’ICCD ha approfondito la sua attuale indagine artistica sul concetto di precarietà dell’immagine fotografica.
Il secondo progetto riguarda l’avvio di una mappatura a livello nazionale della presenza negli archivi e nei depositi librari del fungo Eurotium halophilicum, la cui diffusione epidemica rappresenta ad oggi la principale minaccia biologica per la conservazione dei beni archivistici e librari. La mappatura sarà condotta attraverso la distribuzione di un questionario elaborato dal personale scientifico dell’ICPAL in collaborazione con la Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA). Accanto all’aspetto conservativo infatti sarà valutata l’eventuale relazione tra la presenza della contaminazione ed eventuali problematiche igienico-sanitarie che interessano il personale e gli utenti degli ambienti archivistico-librari.
 
Ingresso gratuito previa registrazione obbligatoria da effettuarsi sul sito della manifestazione: www.salonedelrestauro.com