google-site-verification: google437ecac5d3a138a1.html
L’ICPAL AL SALONE INTERNAZIONALE DEL RESTAURO DI FERRARA

L’ICPAL AL SALONE INTERNAZIONALE DEL RESTAURO DI FERRARA

Dall’8 al 10 giugno 2022 l’ICPAL partecipa alla XXVII edizione di Restauro – Salone Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali”, che si svolgerà presso il quartiere fieristico di Ferrara.
 
Economia, Conservazione, Tecnologie e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali: questi sono i punti cardine del Salone Internazionale del Restauro di Ferrara, prima manifestazione del settore presente fin dal 1991 nel panorama fieristico internazionale.
 
L’ICPAL partecipa con incontri e laboratori nell’ambito del programma di eventi del Ministero della Cultura.
Il MiC avrà infatti un’area dedicata di circa 500 mq – tra sale convegni e stand istituzionale –  situata nel padiglione 3, il cui allestimento è stato curato dal Servizio VI del Segretariato generale, che ha coordinato anche la partecipazione degli oltre 50 Istituti ministeriali.
Una straordinaria vetrina per raccontare le attività istituzionali del MIC, per illustrare – attraverso incontri, laboratori e filmati – i lunghi e complessi restauri condotti dagli Istituti di Alta Formazione e Studio, e promuovere nuove prospettive di accesso al mondo del lavoro nel settore della cultura e dei beni culturali.

Il programma scaricabile con tutti gli incontri e i laboratori del MiC è disponibile al seguente link: https://cultura.gov.it/evento/restauro-salone-internazionale

 
PROGRAMMA dell’ICPAL:
 
🗓 Mercoledì 8 giugno
Sala LABORATORI MiC
🕦 11.30-13.30 e 14.30-16.30
Laboratorio a cura della Scuola di Alta Formazione e studio (SAF) dell’ICPAL.
  • Realizzazione di piccoli volumi con cucitura a sopraggitto di tipo giapponese, chiamata fukurotoji
  • Confezionamento di segnalibri con cucitura decorativa che riprende le corregge della legatura d’archivio
🗓 Giovedì 9 giugno
Sala LABORATORI MiC
🕦 11.30-13.30 e 14.30-16.30
Laboratorio a cura della SAF dell’ICPAL
  • Prove di colore di miniature
  • Realizzazione scatole di piccole dimensioni
🗓 Venerdì 10 giugno
Sala B MiC
🕤 9.30 – 11.30
ICPAL: SPERIMENTAZIONE E RESTAURI DELLA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE E STUDIO
Incontro a cura della SAF e dei laboratori scientifici dell’ICPAL
Introduce e modera:
Alessandra Marino Direttore ICR, in rappresentanza di Mario Turetta Direttore generale avocante ICPAL
Interventi
🔸 “Dietro le quinte dei libri animati: meraviglie cartotecniche nei volumi di fine ‘800”
Sara Guizzo Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sul restauro di tre libri animati realizzati nella seconda metà dell’800 tra Italia, Francia e Germania e attualmente conservati presso la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino. Attraverso indagini diagnostiche, ricerche bibliografiche e un restauro rispettoso delle caratteristiche costruttive dei diversi materiali e del passaggio del tempo è stato possibile ripristinare il corretto funzionamento dei dispositivi mobili.
🔸 “Il fondo fotografico dell’Ufficio Razza presso il Gabinetto del Ministero della Cultura Popolare. Problematiche conservative e restauro di stampe alla gelatina ai sali d’argento”
Federica Riccio Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sul restauro di fotografie raffiguranti “tipi regionali italiani”, prodotte dall’attività istituzionale del Mistero della Cultura Popolare, dalla sezione “Gabinetto Ufficio Razza”. Lo studio del fondo, conservato presso l’Archivio Centrale dello Stato, è frutto della ricognizione delle singole unità, tra le quali sono state selezionate cinque stampe fotografiche. Su di esse è stato stabilito un protocollo operativo da applicare all’intero fondo, considerata l’omogeneità della casistica dei danni.
🔸 “Vite oltre. Documenti e umanità dietro un filo spinato che ha cambiato la storia”
Sara Belligno Laureata SAF ICPAL
L’oggetto dell’intervento è il restauro di atti ufficiali, documenti privati e fototessere di deportati provenienti dal campo di concentramento di Flossenbürg e attualmente conservati all’ITS – International Center on Nazi Persecution di Bad Arolsen in Germania. Scritti su carta ‘moderna’, i documenti presentano problematiche conservative molto complesse, che rappresentano una sfida per i restauratori.
🔸 “Hyakkiyagyō 百鬼夜行 – La parata notturna dei 100 demoni: restauro e conservazione di un emakimono di fine Ottocento”
Carlotta Petruccioli Laureata SAF ICPAL
L’intervento verterà sullo studio e il restauro di un rotolo giapponese (emakimono 絵 巻 物) proveniente dalla collezione Ragusa del Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” di Roma. Il rotolo è un’opera narrativa illustrata in senso orizzontale, sviluppatasi in Giappone tra XI e XVI secolo. Si tratta di una delle tipologie di montaggio più antiche: il termine “emakimono” significa “dipinto/oggetto arrotolato” e unisce testo e immagini.
🔸 “I nuovi progetti di ricerca dei laboratori scientifici dell’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro (ICPAL)”
Paola Biocca Chimico, supporto ALES presso ICPAL
Matteo Montanari Biologo, supporto ALES presso ICPAL
Saranno presentati i progetti scientifici attualmente in corso presso l’ICPAL.  In particolare, in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Catalogazione e Documentazione (ICCD), sarà illustrato un progetto che riguarda la caratterizzazione del degrado di un fondo di lastre fotografiche in vetro alla gelatina d’argento risalenti all’inizio del ‘900, interessate da un’intensa contaminazione biologica. Le analisi condotte con un approccio multi-disciplinare (indagini biomolecolari, microscopia elettronica e analisi chimiche non invasive) sono di supporto documentale al progetto del fotografo spagnolo Juan Fontcuberta, che nel corso della sua recente “residenza d’artista” presso l’ICCD ha approfondito la sua attuale indagine artistica sul concetto di precarietà dell’immagine fotografica.
Il secondo progetto riguarda l’avvio di una mappatura a livello nazionale della presenza negli archivi e nei depositi librari del fungo Eurotium halophilicum, la cui diffusione epidemica rappresenta ad oggi la principale minaccia biologica per la conservazione dei beni archivistici e librari. La mappatura sarà condotta attraverso la distribuzione di un questionario elaborato dal personale scientifico dell’ICPAL in collaborazione con la Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA). Accanto all’aspetto conservativo infatti sarà valutata l’eventuale relazione tra la presenza della contaminazione ed eventuali problematiche igienico-sanitarie che interessano il personale e gli utenti degli ambienti archivistico-librari.
 
Ingresso gratuito previa registrazione obbligatoria da effettuarsi sul sito della manifestazione: www.salonedelrestauro.com

Manifestazione d’interesse per la progettazione del Giardino storico

Si pubblica l’avviso di indagine esplorativa per l’affidamento diretto dell’incarico di progettazione definitiva, esecutiva e del coordinamento della sicurezza per il Giardino storico dell’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro, nell’ambito dell’avviso pubblico “Proposte di intervento per il restauro e la valorizzazione di parchi e giardini storici da finanziare nell’ambito del PNRR[…]” pubblicato il 30 dicembre 2021.

Data pubblicazione: 1 giugno 2022

Termine di scadenza: 16 giugno 2022 ore 12:00

L’ICPAL  al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

L’ICPAL al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

Mercoledì 18 maggio l’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro partecipa all’8ª Edizione del Salone dell’Arte e del Restauro, che si terrà dal 16 al 18 maggio a Firenze presso il Palazzo della Borsa della Camera di Commercio.

Un appuntamento biennale, che quest’anno si svolgerà sia in presenza che online, dedicato alla conservazione, al restauro, ai musei, alla formazione, alle nuove tecnologie e alle dinamiche connesse al turismo culturale e ambientale.

L’ICPAL sarà presente alla manifestazione con il workshop dal titolo “ICPAL: Didattica e sperimentazione” nell’ambito dell’interessante calendario di incontri promosso dal Ministero della Cultura.

L’accesso a tutti gli eventi della zona espositiva è gratuito, con obbligo di registrazione.

Gli incontri trasmessi in diretta streaming saranno disponibili sulla pagina Facebook del Salone: https://www.facebook.com/salonerestaurofirenze​

Per maggiori informazioni:

www.salonerestaurofirenze.com/restauro/2022

 

PROGRAMMA DEL WORKSHOP “ICPAL: DIDATTICA E SPERIMENTAZIONE”

 

Mercoledì 18 maggio 2022  – ore 14.30-16.00 – SALA MiC

introduce e modera

Alessandra Marino Direttore ICR, in rappresentanza di Mario Turetta Direttore generale avocante ICPAL

 

“I nuovi progetti di ricerca dei laboratori scientifici dell’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro”

 

Paola Biocca Chimico Ales S.p.A. presso ICPAL

Matteo Montanari Biologo Ales S.p.A. presso ICPAL

Sono in corso presso l’ICPAL progetti scientifici volti a migliorare le conoscenze dei processi di degrado del materiale archivistico-librario e a ricercare soluzioni innovative di prevenzione e controllo. In particolare, le ricerche riguardano lo studio del degrado chimico-biologico di opere cartacee e fotografiche e l’avvio di una mappatura nazionale delle contaminazioni fungine in archivio, per la messa a punto di sistemi di controllo basato sul monitoraggio dei parametri ambientali.

 

“Il mensile ‘Lucciolina’: analisi dello stato di conservazione e restauro di due numeri in carta cerulea (Archivio di Stato di Milano)”

 

Giulia Re Studente V anno SAF ICPAL

Sabrina Sideri Studente V anno SAF ICPAL

L’intervento mira a raccontare la peculiare genesi del mensile “Lucciolina” (prodotto tra il 1911 e il 1913 e diretto da Teresa Feltrinelli), seguita dalla descrizione delle principali caratteristiche dei volumi, dello stato di conservazione e dell’intervento di restauro di due numeri con coperta in carta cerulea. Verranno descritte le modalità operative, le scelte che hanno portato al recupero e alla sostituzione di alcuni elementi e le indicazioni per una corretta conservazione e fruizione.

 

“Studio codicologico, diagnostica e restauro del codice membranaceo eritreo Maṣḥafa gǝnzat, መጽሐፈ፡ ግንዘት (‘Libro per seppellire’) dell’Istituto Storico dei Cappuccini di Roma”

 

Ilaria Brunelli Studente V anno SAF ICPAL

Giuseppe Marotta Studente V anno SAF ICPAL

Le tecniche di manifattura dei manoscritti liturgici cristiani di area etiopica ed eritrea si sono mantenute pressoché invariate nel corso dei secoli. Dopo un inquadramento storico e codicologico, si esporranno la descrizione dello stato di conservazione, i risultati delle analisi diagnostiche e l’intervento di restauro eseguito sul codice eritreo Maṣḥafa gǝnzat, compromesso da un esteso danno entomologico.

 

Allegati:

Calendario completo degli incontri del Ministero della Cultura

 

 

 

Giornata formativa “Problematiche conservative dei Beni archivistici e librari e gestione delle emergenze”

Giornata formativa “Problematiche conservative dei Beni archivistici e librari e gestione delle emergenze”

L’Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro (ICPAL), in collaborazione con la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e con la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, organizza una giornata formativa sulle “Problematiche conservative dei beni archivistici e librari e gestione delle emergenze.

La proposta formativa affronta in maniera critica gli aspetti e le problematiche relative alla conservazione dei documenti e delle opere su supporto cartaceo attraverso un indirizzo metodologico multidisciplinare.

Temi della giornata:

  • La conservazione preventiva;
  • Comprensione dei rischi e gestione delle crisi: prepararsi e preparare i beni culturali alle emergenze;
  • Storia, caratteristiche e problematiche della carta moderna.

Destinatari

Personale MiC che svolge attività inerenti alle tematiche affrontate, in particolare degli Archivi di Stato e delle Biblioteche.

Modalità di iscrizione e fruizione

Le iscrizioni sono aperte dal 15 aprile al 4 maggio 2022 esclusivamente sul Portale dei Corsi MiChttps://portalecorsi.beniculturali.it.

La giornata formativa sarà fruibile in diretta sulla piattaforma FAD della Fondazione il 17 maggio 2022, fino a 980 partecipanti.

Per gli ulteriori iscritti e autorizzati sul Portale dei corsi (fino a 3.000 unità), i contenuti saranno disponibili on demand dal 30 maggio al 30 settembre 2022.

La frequenza di tutte le lezioni che compongono il modulo (4 ore circa) dà diritto a 4 crediti di formazione continua (CFC).

Per maggiori informazioni

Circolare DG-ERIC n. 18 del 14/04/2022

Programma

Vademecum FAD

 

Inaugurazione A.A. 2021-2022 della SAF: lectio magistralis del professor Alberto Melloni

Inaugurazione A.A. 2021-2022 della SAF: lectio magistralis del professor Alberto Melloni

Il 14 dicembre 2021 alle ore 12.00, in diretta streaming dalla sala conferenze “Maria Clara Lilli Di Franco”, l’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro apre ufficialmente l’anno accademico 2021-2022 della Scuola di Alta Formazione e Studio (SAF).

Dopo i saluti istituzionali di Lucilla Nuccetelli, Direttore della SAF, e della dottoressa Maria Cristina Misiti, già dirigente MiC, si terrà la lectio magistralis del professor Alberto Melloni dal titolo Il “proprium” italiano ad Al Qosh: cronaca di un ritrovamento, storia di un manoscritto, senso di uno Scriptorium.

Il manoscritto di Al Qosh sintetizza le grandi fonti conciliari, canoniche e liturgiche della chiesa siriaca: copiato a mano nel secolo XIX, dichiarato perduto, editato sulle copie, riemerge dopo la guerra di Siria dopo essere stato a 6 km dal fronte fra Daesh e i Peshmerga.

Alberto Melloni, chair del G20 Interfaith Forum 2021, è professore ordinario e Direttore del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Socio dell’Accademia dei Lincei dal 2017, segretario della Fondazione per le scienze religiose e titolare della Cattedra Unesco sul Pluralismo religioso e la pace dell’Università di Bologna è riconosciuto come uno dei principali studiosi di storia della Chiesa. Ha curato il Dizionario del sapere storico religioso del 900 e Cristiani d’Italia. Chiese, stato, società 1861- 2011 per la Treccani. È autore di numerose pubblicazioni sui temi del diritto canonico medievale, su chiesa e politica nel Novecento e sul conclave. È il primo italiano nel gruppo dei sette alti consulenti scientifici della Commissione Europea (Chief Scientific Advisors).

 

L’evento viene trasmesso in diretta sulla pagina Facebookhttps://www.facebook.com/icpal.mic

Per maggiori informazioni e prenotazioni: ic-pal.comunicazione@beniculturali.it

Domenica di Carta

Domenica di Carta

Il 10 ottobre torna la “Domenica di Carta”, l’iniziativa promossa dal Ministero della cultura per valorizzare l’immenso e prezioso patrimonio archivistico e librario custodito nelle biblioteche e negli archivi dello Stato.

Per l’occasione l’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro propone l’apertura straordinaria della sua sede storica e del laboratorio di restauro, con un percorso di visita che vede protagonista la carta, dalla sua degradazione agli interventi conservativi fino al suo impiego creativo.

In particolare, il lavoro del restauratore sarà illustrato dagli studenti della Scuola di Alta Formazione e Studio dell’ICPAL, che eseguiranno alcuni interventi dimostrativi e guideranno i visitatori nella realizzazione di esemplari di carta marmorizzata secondo il metodo tradizionale giapponese “suminagashi”.

Inoltre, l’Istituto ospiterà l’esposizione di opere in carta di Ajantha DuminDa Jayasuriya tratte dalla serie “PAPER MOODS, Collezione animalier”. La selezione di sculture proposta è realizzata con la tecnica del découpage-collage: ritagli di giornali cingalesi assemblati con i quali l’artista ricompone storie e immagini, in una nuova logica e armonia di segni, mantenendo un profondo legame con lo Sri Lanka, sua terra d’origine.

Completano il programma della giornata la visita guidata all’interno del giardino storico dell’Istituto, ex sede dell’Orto Botanico di Roma, e la possibilità di visionare la collezione entomologica con la spiegazione di esperti.

INFO
Apertura al pubblico dalle 10.00 alle 14.00.

L’ingresso è gratuito e su prenotazione all’indirizzo: ic-pal.comunicazione@beniculturali.it con richiesta di inserire il numero dei partecipanti, l’orario di preferenza della visita e un recapito telefonico.

Le visite guidate iniziano alle 10.00/11.00/12.00.

Prenotazioni entro le ore 15.00 di venerdì 8 ottobre.

Si prega di attendere conferma via email.

Il numero di accessi è contingentato e regolato dalla normativa vigente in materia di prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.