google-site-verification: google437ecac5d3a138a1.html

Torna il 9 ottobre 2022 l’appuntamento annuale con la Domenica di Carta, l’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura per valorizzare il patrimonio archivistico e librario delle Biblioteche e degli Archivi dello Stato.

Per l’occasione l’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro prosegue l’esposizione degli aquiloni che Anna Onesti ha realizzato anche insieme ad altri artisti: Francesco Casorati, Bruno Ceccobelli, Adele Cammarata, Virginia Lorenzetti.

Gli aquiloni sono piccoli miracoli di perfezione tecnica. Costruiti con elementi essenziali, carta dipinta o stampata, stecche di bambù e fili di cotone, essi uniscono alla sapienza costruttiva e alla bellezza artistica la sostanza del gioco ed il senso dello slancio spontaneo. La costruzione di queste forme volanti, realizzate insieme a Fabrizio Di Pietro, è basata spesso su tipologie tradizionali giapponesi come: l’aquilone quadrato (hamamatsu), l’aquilone a losanga (tosa), l’aquilone rettangolare (edo), l’aquilone esagonale (rokkaku). La velatura è realizzata con carta giapponese di fabbricazione artigianale oppure con carta coreana o carta proveniente dall’estremo oriente, dalle regioni del Nepal o dell’India.

In mostra anche alcune foto del volo degli aquiloni, voli coordinati da Claudio del Greco ed Ettore Carta del gruppo aquilonisti romani Greko Kite, le fotografie sono di Fabio Massimo Fioravanti.

Completa il programma della giornata la visita guidata all’interno del giardino storico dell’Istituto, ex sede dell’Orto Botanico di Roma.

 

PROGRAMMA:

9 ottobre 2022: ore 10.15 visita guidata del giardino storico; ore 11.15 visita alla mostra “Voli di carta” accompagnati dall’artista Anna Onesti.

 

INFO:

ICPAL – Via Milano, 76 – 00184 Roma (RM)

tel. +39 06 48291286

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria all’indirizzo:

ic-pal.comunicazione@cultura.gov.it con richiesta di inserire l’attività a cui si è interessati, il numero dei partecipanti e un recapito telefonico.

 

Prenotazioni entro le ore 12.00 di venerdì 7 ottobre.

Si prega di attendere conferma via email.

ANNA ONESTI è nata nel 1956 a Rocca di Papa (Roma). Si è formata frequentando le Accademie delle Belle Arti di Roma, Urbino e Torino, diplomandosi in Scenografia e in Decorazione. Ha studiato in Giappone approfondendo le conoscenze relative sia alle tecniche di fabbricazione della carta giapponese tradizionale che alle antiche pratiche decorative legate alla tintura dei tessuti. Affascinata dal mondo orientale lavora cercando di stabilire un ponte tra tradizioni artistiche diverse anche attraverso il recupero concreto di strumenti, materiali e tecniche. Le sue opere si compongono di carta, colore, di cose essenziali. Con la carta orientale che tinge sfruttando le cangianti possibilità dell’indaco e di altri coloranti naturali nel 2005 inizia la creazione degli aquiloni, le sue Nuvole di Carta, basando la loro realizzazione anche su tipologie derivate da forme tradizionali giapponesi. La costruzione degli aquiloni indirizza sempre più il suo lavoro verso la ricerca della leggerezza e del movimento. Ha esposto oltre che in Italia anche in Australia, Corea, Estonia, Germania, Giappone, India, Indonesia, Iran, Russia, Thailandia, in un itinerario che privilegia l’Oriente sul percorso delle antiche strade che hanno portato la carta in Europa.

Nella foto: Anna Onesti, Eroe di carta (L’Eroe e la girandola), 2005, mobil, gouache e inchiostro su carta washi, stecche di bambù e fili di cotone, cm 213X95. Foto di Giancarlo Giombetti