Slider

La Cella a Gas

 

LA  CELLA A GAS PRESSO L’ISTITUTO DI PATOLOGIA DEL LIBRO

La cella a gas presente nell’area del giardino, in prossimità dell’edificio adibito ai laboratori scientifici, rispondeva alla necessità di avere un ambiente dotato di garanzie sufficienti di sicurezza per le operazioni di disinfezione e disinfestazione da eseguire su materiale bibliografico infetto o infestato, proveniente da biblioteche pubbliche e private.

La costruzione è costituita da un ambiente (anticella) che doveva essere adibito a deposito provvisorio del materiale bibliografico da disinfestare e da un locale (cella) di 14 mq. di superficie, munito di porta metallica a chiusura ermetica, finestra di ispezione e aperture di areazione. Le parti meccaniche consistevano in un generatore del gas con caricamento dall’esterno, valvola comandabile dall’esterno e valvola di sicurezza; impianto di rarefazione e circolazione dell’aria con comando esterno. Incassato nel muro della cella si trovava una piccola camera per sperimentazione su insetti e microrganismi, munita di scarico del gas direttamente dall’esterno. Inoltre era stata installata una scaffalatura smontabile per l’appoggio del materiale da trattare.

La cella aveva le pareti interamente rivestite in maiolica, il pavimento in marmette e il soffitto a vernice, allo scopo di facilitare il lavaggio completo e perfetto dell’ambiente; nell’anticella erano collocati il quadro dei comandi dei vari congegni e gli apparecchi di misurazione.